Assistenza della persona offesa dal reato e risarcimento del danno

• Tempo di lettura: 4 minuti

Nel sistema penale italiano la persona offesa e la parte danneggiata dal reato assumono grande importanza in virtù delle facoltà ad esse conferite dalla legge.

Solitamente tali due figure coincidono, ma vi sono casi in cui ciò non accade ad esempio omicidio colposo (per esempio dovuto ad incidente stradale) in cui la persona offesa dal reato è la vittima mentre i danneggiati dal reato sono anche i suoi parenti.

La denuncia-querela

Immediatamente dopo il fatto o, in ogni caso, nei tre mesi successivi al momento in cui la persona offesa ha percepito di aver subito un reato, può sporgere querela o presentare un esposto denunciando i fatti che ha subito. 

È molto importante che i fatti vengano esposti in modo chiaro, secondo una logica giuridica in grado di avviare subito e facilitare le indagini del pubblico ministero e delle forze di polizia con la finalità di raccogliere le prove mediante ogni opportuno atto investigativo: perquisizioni, sequestri, misure cautelari, intercettazioni, assunzione di informazioni, consulenze tecniche, incidenti probatori, ecc.

Si tratta di atti in relazione ai quali sovente l’apporto della vittima del reato è fondamentale, sicché vale la pena di affiancare il pubblico ministero sin dall’inizio mediante la nomina di un legale di fiducia in grado di relazionarsi proficuamente con lui, eventualmente depositando memorie, indicando elementi di prova o svolgendo investigazioni difensive.

Per queste ragioni nella maggior parte dei casi è molto importante l’assistenza di un avvocato penalista sin dalla fase immediatamente successiva al reato subito.

Hai bisogno di un Avvocato Penalista per la denuncia-querela?

La costituzione di parte civile nel processo penale

È l’azione formale finalizzata ad ottenere il risarcimento del danno da reato nell’ambito del processo penale, che spesso consente tempi più rapidi rispetto al processo civile. 

Terminate le indagini, con l’inizio della fase processuale la persona offesa o danneggiata dal reato avrà la possibilità di far valere i propri diritti (specie di tipo risarcitorio) esclusivamente se si costituirà parte civile nel processo penale mediante un proprio avvocato.

Inoltre, partecipando attivamente al processo con l’assistenza di un avvocato penalista, avrà la possibilità di condividere e tenere in mano le redini del processo nei confronti dell’imputato. 

Vuoi chiedere il risarcimento dei danni che hai subito nel processo penale?

Risarcimenti del danno da reato e transazioni

Strettamente connessa alle fasi descritte sopra è quelle serie di contatti e trattative extragiudiziali, in grado di sfociare in transazioni che possono incardinarsi con il difensore della controporte imputata, finalizzate a definire un congruo risarcimento dei danni subiti, rispetto ai quali l’apporto di un legale appare decisivo in termini di risultato.

Aumenta le possibilità di tutelare i tuoi diritti nel processo penale

Chi è vittima di un reato si trova spesso a dover decidere se e come presentare una denuncia/querela, cosa fare per vedere tutelati i propri diritti lesi, capire se, al fine del risarcimento, è più conveniente agire solo in sede civile o partecipare al procedimento penale, come “provare” il danno subito e la sofferenza patita.


Spesso l’Accusa Pubblica portatrice degli interessi della collettività non può o non è in grado di far emergere in maniera compiuta il totale vissuto traumatico di chi è rimasto vittima di un reato o eventualmente i risvolti e le conseguenze anche economiche, ma non solo, patite dalla vittima.


Primo e centrale obbiettivo del difensore della persona offesa è quello di assicurare la piena collaborazione alla Pubblica Accusa ed al Giudice del dibattimento, potenziandone l’operato, affinché il colpevole del reato sia condannato alla pena di giustizia nonché al massimo pagamento in favore della vittima del dovuto risarcimento.

La parte privata affianca il Pubblico Ministero affinché gli interessi tipici e personali dell’accusa privata trovino piena tutela nel procedimento penale.


Il difensore, a stretto contatto con il cliente può e deve rappresentare ogni aspetto della vicenda che interessa più da vicino la persona offesa parte privata nel procedimento penale, anche mediante la redazione dell’atto di denuncia/querela relativo al reato compiuto in suo danno.

Affidati a un avvocato penalista

L’intervento di un avvocato penalista permetterà a colui che è stato vittima di una condotta antigiuridica (anche già oggetto di indagini preliminari) di seguire l’evoluzione delle indagini, di essere informato dell’eventuale richiesta di prosecuzione delle stesse oltre i termini di legge, di opporsi all’eventuale richiesta di archiviazione, di avanzare richieste e memorie, di prendere parte ad atti di indagine non ripetibili e di ricevere la notifica di ogni atto a lui diretto presso lo Studio del proprio difensore.

Cerchi un Avvocato Penalista a Cesena?

L’importanza dell’udienza penale

E’ nel dibattimento che l’apporto di un preparato Avvocato penale diviene decisivo per gli interessi della persona offesa dal reato.


Innanzitutto, affinché il danneggiato “entri” nel processo penale a pieno titolo con tutte le facoltà connesse è necessario che lo stesso – tramite l’Avvocato penalista nominato – rediga e depositi l’atto di costituzione di parte civile, cioè l’atto con il quale formalmente la persona offesa diventa “parte” nel procedimento penale.


In tal modo potrà citare testimoni, controesaminare quelli dell’imputato, presentare memorie e richieste al Giudice (come, ad esempio, quella di sequestrare dei beni dell’imputato a garanzia del futuro risarcimento) oltre che presentare le eventuali investigazioni difensive svolte, diventando una sorta di accusa privata che affianca quella pubblica (il Pubblico Ministero) ed influisce concretamente sulle sorti dell’imputato.

Vuoi costituirti parte civile per richiedere i danni a chi ti ha offeso?

Senza la costituzione di parte civile il danneggiato da reato si dovrà limitare a rispondere alle domande che gli verranno rivolte quale testimone; per il resto, sarà un mero spettatore del processo.

Come diventare parte attiva nel processo penale

L’Avv. Francesco Lombardini, avvocato penalista di Cesena, ha una solida preparazione che gli ha permesso di assistere le persone offese sia in fase di indagini preliminari che nella fase di merito (l’udienza dibattimentale!) nella quale è consentita la costituzione di parte civile.


L’attività difensiva garantita non è solo quella della materiale redazione e presentazione dell’atto di costituzione, ma è volta alla ricerca di ogni elemento atto ad irrobustire la prova di colpevolezza nel Giudizio nonché a dare l’esatta quantificazione del danno (sia morale che materiale) patito dalla vittima.

Ogni scelta è effettuata alla luce di una attenta analisi del quadro indiziario e probatorio già acquisito dal Pubblico Ministero con il quale, nei limiti dei rispettivi ruoli, si cercherà di organizzare una attività congiunta.

Se hai bisogno di un Avvocato Penalista perché ti hanno ritirato la patente, ti consiglio di leggere Guida in ebrezza e stupefacenti: ottieni la patente in breve tempo

Se invece hai bisogno di tornare con la fedina penale (quasi) pulita, leggi Riabilitazione Penale: torna lecitamente pulito

Default image
Avv. Francesco Lombardini
Articles: 57