Cittadinanza Italiana di nuovo in 24 mesi (2 anni)

• Tempo di lettura: 3 minuti

Cittadinanza italiana 2020 tempi: quanto devi aspettare per ottenere la cittadinanza?

24 mesi (2 anni) è il tempo che un cittadino straniero deve aspettare per ottenere la cittadinanza Italiana dopo aver presentato la domanda.

Non occorre più attendere 48 mesi (4 anni) perché il Decreto Immigrazione del 18 dicembre 2020 ha modificato i Decreti Sicurezza di Salvini che ora non si applicano più.

Dal 20 dicembre 2020, pertanto, tutte le nuove domande di Cittadinanza Italiana avranno una durata massima di 24 mesi (2 anni), prorogabile a 36 mesi (3 anni) in caso di comprovati motivi oggettivi che impediscono di pronunciarsi nel termine di 2 anni.

Si hai capito bene: il Decreto Sicurezza Salvini si applicava anche alle vecchie domande di cittadinanza italiana (aveva cioè efficacia retroattiva) e quindi tutti dovevano attendere 4 anni (48 mesi), mentre il decreto Immigrazione si applica solamente alle nuove domande di cittadinanza italiana per residenza e per matrimonio presentate dopo il 20 dicembre 2020 (quindi: non è retroattivo).

Cittadinanza Italiana di nuovo in 24 mesi (2 anni), ma solo per le nuove domande dal 20 dicembre 2020

Come velocizzare la pratica di cittadinanza [dopo il decreto immigrazione 2020]?

Il cittadino straniero può far valere i suoi diritti sollecitando l’amministrazione nel caso in cui i tempi non venissero rispettati.

Questa è una procedura molto delicata, infatti il Decreto Immigrazione stabilisce che il termine per la conclusione dei procedimenti di riconoscimento della cittadinanza per matrimonio e per naturalizzazione (residenza) è ridotto da 48 a 24 mesi, prorogabili al massimo fino a 36 mesi (art. 4, commi 4-7).

Per sollecitare la pratica di cittadinanza italiana è fondamentale rivolgersi ad un Avvocato Immigrazione che tratti specificatamente di cittadinanza Italiana.

Perché bisogna aspettare così tanto per ottenere la cittadinanza Italiana?

Le domande presentate sono numerose e la burocrazia fatica a gestire tutte le richieste per tempo, ecco perché è facile sentire di cittadini stranieri che hanno dovuto aspettare 5 o 6 anni – e anche di più – per ottenere risposta alla loro domanda.

TEMPI DI ATTESA DELLA CITTADINANZA ITALIANA

REQUISITI MINIMI (dopo quando si può richiedere)

  • Per matrimonio: dopo 2 anni di residenza in Italia
  • Per naturalizzazione: dopo 10 anni di residenza regolare in Italia

ATTESA DOPO DOMANDA (dopo quanto si può ottenere)

  • 24 mesi (2 anni) dalla presentazione della domanda (decreto immigrazione 2020) per tutte le nuove domande presentate dal 20 dicembre 2020.

Come posso aiutarti a velocizzare la tua pratica di cittadinanza Italiana?

La prima attività che svolgo per miei clienti è quella di richiedere alla Prefettura l’accesso agli atti amministrativi collegati alla tua richiesta di cittadinanza.

Questo mi permette di sapere con precisione in quali uffici sia la tua pratica e capire a che punto è – capiamo dove si sono fermate le cose e facciamo in modo di sbloccare la situazione.

Richiedere l’accesso agli atti amministrativi a volte non basta, infatti l’amministrazione in alcuni casi non risponde ed è necessario inviare un sollecito.

Una volta ottenuta risposta è possibile inviare un sollecito ai singoli uffici che ancora non abbiano espresso un parere sulla pratica.

La burocrazia italiana purtroppo, a volte rende complicate anche semplici richieste di informazioni. Per questo il supporto di uno Avvocato Immigrazione che tratta specificatamente pratiche di Cittadinanza Italiana può fare la differenza e accelerare i tempi della tua pratica.

Significa sapere sempre con precisione:

  • quali pareri sono necessari per far approvare la tua pratica
  • quali uffici sono incaricati di esprimere il loro parere
  • quali di questi uffici non si sono ancora pronunciati
  • come contattarli e a chi rivolgersi
  • come ottenere da loro una risposta senza essere ignorati

In pratica le tempistiche per ottenere la cittadinanza sono legate a 3 fasi principali:

Fase 1
Presentazione dei documenti

Fase 2
In questa fase i singoli uffici coinvolti esprimono un parere sulla documentazione presentata.

Fase 3
Valutazione da parte del Ministero dell’Interno. Questa è la fase finale in cui il Ministero si pronuncia esprimendo la sua valutazione finale (positiva o negativa) sulla base dei pareri espressi dai singoli uffici.

È a causa di tutti questi passaggi che le tempistiche spesso si allungano ben oltre i 24 mesi, ma con un’assistenza legale dedicata è possibile ottenere la cittadinanza prima dei 24 mesi (2 anni).

Infatti, il nostro supporto avviene anche all’interno dei 24 mesi (2 anni) di attesa perché per motivi particolari – urgenze specifiche o meritevolezza – è possibile inviare delle lettere di sollecito agli uffici competenti per velocizzare la pratica prima della scadenza dei 24 mesi. Queste sono azioni da valutare con grande attenzione, per questo è bene procedere con cautela e guidati da chi ha esperienza in materia.

Assistenza legale per velocizzare la domanda di cittadinanza Italiana 2020

Contatta l’Avvocato Francesco Lombardini di Cesena per ottenere assistenza legale per velocizzare la richiesta di Cittadinanza Italiana.

Default image
Avv. Francesco Lombardini
Articles: 48